Call for papers e bandi

Questa pagina viene aggiornata regolarmente con tutte le nuove call for papers per workshops, seminari, conferenze, riviste, in Italia e all’estero.

Mandateci le vostre segnalazioni a ssqc.online@gmail.com!

 

***CALLS PER CONVEGNI – SEMINARI – WORKSHOPS -OPPORTUNITA’ DI PUBBLICAZIONE – OPPORTUNITA’ DI FORMAZIONE***

 

  •  Le strade della teppa: percorsi e prospettive di conflitto controculturale e soggettivazione politica –  Giornata di studi, 8 novembre 2019, Padova

La recente riedizione da parte di RedStarPress di Teppa. Storie del conflitto giovanile dal Rinascimento ai giorni nostri di Valerio Marchi è un evento importante. Saggio storico sulla “teppa”, scritto “per la teppa”, il libro (pubblicato per la prima volta nel 1998) è parte indissociabile di quel percorso politico e culturale, iniziato nella Gran Bretagna del secondo dopoguerra, segnato dall’irruzione al centro del dibattito pubblico di nuove soggettività giovanili che interpellavano in profondità i tradizionali canoni di interpretazione marxisti. È necessario partire da questi sommovimenti sociali per comprendere a pieno la loro traduzione teorica, impegnata da un lato a leggere il conflitto laddove le correnti istituzionali non vedevano altro che istinti e ignoranza, dall’altro a pensare il problematico rapporto tra l’atto teppistico e la cultura dominante, in particolar modo il ruolo decisivo di quest’ultima nella sua definizione/strumentalizzazione. Osservando la contingente fase socio-politica, l’opera di Marchi (la cui biografia, simbolicamente, contiene teoria e pràxis) ci appare oggi tanto necessaria quanto perturbante. Il rinnovato interesse per i suoi scritti e per la sua prospettiva assume senso sintomatico in un contesto in cui si susseguono traduzioni e riedizioni di scritti e riflessioni, principalmente della scuola di Birmingham, sulle traiettorie sottoculturali che hanno scandito le trasformazioni economiche e politiche europee della seconda metà del Novecento. Nell’attuale congiuntura politica, in cui il governo della crisi rivela in maniera sempre più nitida i suoi caratteri razzisti, sessisti e più generalmente reazionari, in cui le ondate di moral panics contrappongono, in una dinamica mortifera di “sbiancamento” e razzializzazione, vecchi e “nuovi” barbari, sentiamo dunque il bisogno di riprendere le fila di ragionamenti interrotti, o perlomeno rimasti confinati in alcuni ristretti circuiti sociali. Si tratta di territori che, sebbene spesso sbrigativamente ridotti ad una dimensione impolitica, non smettono di interpellarci: nell’atto teppistico si registra “un’infrazione continuata dei canoni del contratto sociale”. Nonostante ci sembri indubbio che l’Accademia, in quanto luogo di riproduzione della cultura dominante, sia stata storicamente sorda a queste dinamiche e, nei casi peggiori, si sia fatta vettore di uno sguardo voyeurista e moralista, pensiamo sia possibile e auspicabile un doppio movimento: da un lato, di apertura di spazi teoricamente conflittuali, e dall’altro – al di là di posture istituzionalmente pedagogiche – di contaminazione con la molteplicità delle espressioni controculturali. Del resto, lo spazio accademico è da diversi anni soggetto a note dinamiche di precarizzazione, che rendono necessario riconoscerne le caratteristiche di spazio conteso e conflittuale. L’obiettivo è dunque rinnovare questo sguardo teorico-politico per metterlo alla prova del presente, rimanendo fedeli non a un paradigma ma a un intento, e lasciando le consacrazioni e le posture contemplative alla brigata “Appendili e Frustali”.

La giornata studio “Le strade della teppa” vuole darsi come prima occasione di incontro e di connessione di ricercatrici e ricercatori, con l’idea di riprendere il filo di questi ragionamenti, recuperando strumenti analitici e metodologici che possano interrogarci sulle direzioni che le teppe hanno preso negli ultimi anni, tra continuità e fratture nella loro produzione e nei conflitti che attraversano. Per questo saranno accolti contributi empirici e/o teorici che si sviluppino in accordo con questa prospettiva. Saranno apprezzate anche ricerche in corso, che speriamo la giornata studi possa contribuire a sviluppare. Saranno inoltre particolarmente graditi contributi provenienti da ricercat* alle prime fasi della loro carriera.

Tra le tematiche possibili, suggeriamo come possibili linee di ricerca:

. Espressioni ed organizzazioni delle culture del conflitto: linguaggi e forme di rinnovamento oltre la costruzione della novità culturale come “emergenza” e pericolo;

. Rabbia, odio, violenza urbana: politiche delle emozioni “incivili”, definizione affettiva del politico e costruzione delle soggettività;

. Istituzioni e pratiche del controllo e della normalizzazione delle controculture: la macchina “civilizzatrice” tra repressione e spettacolo;

. Geografie della teppa: processi di territorializzazione delle controculture e del controllo;

. Prospettive translocali e transnazionali: influenze, egemonie, connessioni delle controculture.

. Divisioni tra teppe: contrapposizioni, processi di razzializzazione e prospettive di ricomposizione politica;

. Prospettive critiche sulle formazioni controculturali e forme di resistenza e dominio nell’intersezione tra classe, razza e genere.

Gli abstract non devono superare le 500 parole e devono essere inviati, congiuntamente a una breve biografia (circa 100 parole), recapiti ed eventuale affiliazione, all’indirizzo email lestradedellateppa@gmail.com entro il 15 giugno 2019.


  • Call for paper di Antigone: ‘A tutto campo’: ricerche, intrecci, riflessioni su sport e criminalità
     

    Il numero monografico della rivista vuole riflettere a tutto campo sui temi su delineati, con contributi di riflessioni teorica e descrizioni di ricerche sul campo, verificando il senso delle politiche di intervento  adottate e la loro effettività.
    Gli abstract e gli articoli in Italiano, inglese, francese o spagnolo vanno inviati in formato .doc al seguente indirizzo: rivista@associazioneantigone.it e in cc agli indirizzi mail dei curatori del volume rosalba.altopiedi@uniupo.it
    massimiliano.verga@unimib.it Si prega di allegare all’abstract il nome dell’autore, un indirizzo mail, e una breve nota biografica con
    indicazione dell’affiliazione. Si prega di prendere visione della sezione “Invia un articolo a questo indirizzo http://www.osservatorioantigone.it/rivista/index.php?option=com_content&view=article&id=50&Itemid= 57
    Scadenza invio abstract: 15/06/2019
    Scadenza invio articoli: 15/09/2019

 

  • International Workshop “Inequality and penality: Explorations in the contemporary political economy of punishment”

The International workshp will take place at the Department of Legal studies of the University of Bologna, on June 27th and 28th, 2019, and it is coordinated by Maximo Sozzo (National University of Litoral, Argentina) and Dario Melossi (University of Bologna, Italy). Abstracts of 250 words are invited in English. Extended deadline for sending abstracts: May 10th, 2019. Acceptance will be communicated on May 15th, 2019. Papers must be submitted by June 15th, 2019. Email: inequalityandpunishment2019@gmail.com. Call for papers. Extended deadline

 

  • ‘A tutto campo’: ricerche, intrecci, riflessioni su sport e criminalità

E’ aperta la call for abstracts per il numero monografico della rivista Antigone “‘A tutto campo’: ricerche, intrecci, riflessioni su sport e criminalità”. Gli abstract e gli articoli in Italiano, inglese, francese o spagnolo vanno inviati in formato .doc al seguente indirizzo: rivista@associazioneantigone.it e in cc agli indirizzi mail dei curatori del volume, Rosalba Altopiedi (rosalba.altopiedi@uniupo.it) e Massimiliano verga (massimiliano.verga@unimib.it). Gli abstract vanno inviati entro il 15 giugno 2019 e gli articoli entro il 15 settembre 2019.

 

  • Against the Grain: The Ethics, Poetics and Politics of Contrarian Speech

Symposium at the University of Amsterdam, 5th – 7th June 2019 Keynote speakers: Sarah Clancy, Jim Hicks, Frank Keizer  Deadline for proposals: 15th April 2019 Dates: The event will commence in the late afternoon of 5th June and end by early afternoon of 7th June. A collaboration of ‘Contemporary Poetry and Politics’ (FFI2016-77584-P), The Amsterdam School for Cultural Analysis, The Amsterdam Center for Globalization Studies, and the Netherlands Institute for Cultural Analysis. Organizers: Cornelia Gräbner (Lancaster University), Joost de Bloois (University of Amsterdam). Website: http://www.europeangroup.org/
Join us on Facebook: http://www.facebook.com/#!/groups/105017501664/
Join us on Crimspace: http://www.crimspace.com/group/europeangroupforthestudyofdevianceandsocialcontro Follow us on Twitter: @european_group
Get in touch: europeangroupcoordinator@gmail.com

 

  • European Group for the Study of Deviance and Social Control; 47th Annual Conference. Can Batlló, Barcelona, 4, 5, 6 September 2019. RESISTING STATE-CORPORATE HARMS IN TIMES OF REPRESSION. TOWARDS A THEORY OF INSURRECTION.

MORE – registration, contributions, accommodation, programme (tba), etc. @ http://www.europeangroup.org/?q=node/144  Across the globe, there has been an undoubtable evolution of the intimate bond between states and corporations. The impacts have been prolific: as state-corporate power increases, the social, economic and political wellbeing of populations and ecosystems has degenerated greatly in many areas. Political repression has ensued across regions of resistance. Whilst wealth has increased for a minority elite, violent economic policies continue to inflict social, economic, emotional and political harms against some of the most powerless in society. Meanwhile, so-called ‘globalisation’ often imposes market totalisation: an essentially colonial dynamic to manage populations through the mechanisms of warfare. Indeed, we are increasingly seeing the militarization of police forces and borders, with armies patrolling the provinces of ‘world geoeconomics’: life becomes privatised, and death is outsourced. In response to these shifts, the 2019 Annual Conference of the European Group for the Study of Deviance and Social Control will be held in Barcelona. Our objective is to give voice to those who resist, and offer means to collaborate towards the collective construction of an insurrectional theory based on a variety of practical experiences. This is a chance to expand on a theory and practice which is based on the legitimate right to a dignified life. A theory to pull down the walls between discourses and struggles for justice, thus dissolving the divide between so-called ‘knowledge production’ and social organisation: it is always the latter what facilitates the former. We look forward to taking this opportunity to build activist and research agendas in this direction. We particularly encourage papers and panels that draw together activism and academia, and bring to the table examples of where toolkits or actions for resistance have been successful – or not. We aim to build a mutual learning environment within which attendees and speakers can develop ideas to move forward in various areas across the spectrum of social inequality and multiple oppressions or violence. The call for contributions is organized under streams pertaining to the titles of the European Group’s Working Groups. Please submit a summary of your contribution (máx. 600 words) to the relevant stream (see list below) by 20 April 2019Contributions will be accepted once the registration form is submitted: http://www.europeangroup.org/?q=node/153 and sent to djf@unizar.es

 

  • 6 PhD researchers in Law and Criminology:

We are looking for six PhD researchers who will perform excellent research in Law or Criminology in connection with one of the research themes pursued by Erasmus School of Law. This is an open application round, in which candidates are selected on the basis of their professional qualification, the letter of motivation, the quality of their own research proposal, and the extent to which this fits within the research profile of ESL. EGSL has created a two-phased structure for the four-year doctoral programme: a probationary period (14 months) followed by a 34-month PhD programme. The probationary period consists of a full educational programme of 60 ECTS (including 20 ECTS for individual research). In the remaining 34-month period PhD researchers focus on research and the completion of their thesis. In both phases structured guidance is provided by the thesis supervisors and a doctorate committee composed of three senior researchers and the EGSL Director or one of the EGSL PhD Coordinators. PER ULTERIORI INFORMAZIONI: www.academictransfer.com/en/51642/6-phd-researchers-in-law-or-criminology-mf-10-fte-start-in-september-2019/

 

Working group in Immigration, Crime and Citizenship
International two-day conference: 9-10 May 2019 Institute of Criminology, University of Malaga, Spain. Deadline per l’invio di abstract: 25 Febbraio 2019

 

  • Ikerbasque

the Basque Foundation for Science, would like to inform you that it has launched a new international call to reinforce research and scientific career in the Basque Country. It offers: 20 positions for promising postdoctoral researchers Ikerbasque Research Fellows; 5 year contracts, during the last year the researcher can be assessed and she/he can obtain a permanent position; PhD degree between jan2008-Dec2016; support letter from the host group is mandatory; application for women are especially welcomed. For further information, please visit calls.ikerbasque.net . We would appreciate your help in disseminating this information, in case you know any colleague that could be interested and meets the requirements of the call.

 

***CALLS CHIUSE***

  • Call for Papers: RGS-IBG Annual Conference | London | Tuesday 27 to Friday 30 August 2019

https://www.rgs.org/research/annual-international-conference/Session theme: The Politics of hope within systems of border control. Troubled subjects, materials and temporalities.
Organisers: Sarah Hughes (Durham University) & Daniel Fisher (Exeter University)Please send abstracts of 200 words to Sarah Hughes (s.m.hughes@durham.ac.uk) and Daniel Fisher (d.x.fisher@exeter.ac.uk) by midnight on the 1st February 2019.Reference:
Miéville, China. “The Limits of Utopia” Climate and Capitalism, March 2nd 2018 https://climateandcapitalism.com/2018/03/02/china-mieville-the-limits-of-utopia/

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: